Figura visto nel commercio

FILCAMS CGIL - Il terziario privato in Italia, Capitolo 2 -

Tenteremo di offrirvi un quadro chiaro e fornire spunti utili a chi pianifica di intraprendere questa professione.

figura visto nel commercio fare soldi è facile

Definizione di Agente di Commercio L'agente di commercio è un libero professionista che rappresenta una o più aziende nel raggio di una certa area geografica. Questa figura opera essenzialmente come lavoratore indipendente gestendo e curando i rapporti con i clienti e stipulando contratti. Ne esistono 2 categorie: che promuove esclusivamente un'azienda ed è inquadrabile nel profilo del dipendente; Agente di commercio Plurimandatario che si occupa di più aziende simultaneamente e si configura come un vero e proprio imprenditore; Cosa fa un agente di commercio?

figura visto nel commercio ottenere satoshi

Il lavoro dell'agente di commercio si rivela strategico e spesso fondamentale per le vendite di un'impresa e per il suo sviluppo economico, egli infatti si occupa di promuovere i prodotti o i servizi dell'azienda a potenziali clienti, nel tentativo di conquistare una fetta di mercato sempre maggiore. Agente di commercio: Requisiti I requisiti per intraprendere questo mestiere sono stabiliti dalla Camera di Commercio, e sono di diversa natura.

Posto il fatto che come requisito generale occorre la maggiore età per esercitare la professione, i requisiti rimanenti sono di 2 tipi: requisiti morali; requisiti professionali; Si tratta caratteristiche che, secondo la camera di commercio, devono essere posseduti da coloro i quali esercitino figura visto nel commercio di agenzia e rappresentanza per conto di un'impresa, analizziamoli nel dettaglio.

figura visto nel commercio indicatore di opzione di acquisto

Requisiti Morali L'agente di commercio deve essere una persona affidabile e moralmente retta, quindi egli deve: non essere interdetto o inabilitato; non essere sottoposto a misure di prevenzione contro la delinquenza mafiosa; non essere stato condannato con sentenza passata in giudicato; Per quanto riguarda l'ultimo punto, le condanne, nello specifico si riferiscono a quelle scaturite dai seguenti delitti: omicidio volontario.

Leggi anche